Assegno divorzile e assegno di mantenimento

Si sente spesso parlare di “mantenimento” con generico riferimento all’obbligo del coniuge con il reddito più alto (di norma il marito) di pagare un assegno periodico al coniuge più “povero” (di norma la moglie). Si deve distinguere tra “assegno di mantenimento” e “assegno divorzile” con riferimento invece alla somma da corrispondere dopo il divorzio. Ne abbiamo parlato con Rita Perchiazzi, Presidente dell’Unione nazionale delle Camere Minorili.

I video più visti


News


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
DI GIUSTIZIA CAFFÈ

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Accetta i termini, le condizioni e la privacy policy