Forteto, scarcerazione Fiesoli: quale “Giustizia”?

La sentenza non era definitiva. Questa la motivazione che ha portato alla scarcerazione di Rodolfo Fiesoli, il “Profeta” del Forteto, la cooperativa agricola che negli anni ha accolto minori in affidamento. Nonostante sia stato condannato dalla Cassazione per abusi sui minori, secondo la decisione dei giudici della Suprema Corte, dovrà rideterminare la pena per uno dei capi d’imputazione. E così Fiesoli è tornato in stato di piena libertà. Ne vogliamo parlare con Duccio Tronci, Giornalista e autore del libro “Setta di Stato. Il Caso Forteto”, ha vinto la “Giustizia” sul populismo giudiziario, come sostengono alcuni, oppure siamo di fronte ad una situazione paradossale?….

Lascia una risposta